Come racconta il grande scrittore inglese Nick Hornby, autore di grandissimi libri sul calcio e sulla passione dei tifosi: appena sentito il triplice fischio dell’ultima partita stagionale la mente e la testa di tutti i tifosi si proietta verso la nuova stagione calcistica. Ogni anno è così e lo sarà per sempre perché il calcio è una continua ricerca, una continua speranza.


Proprio in questo periodo carico di sogni sotto l‘ombrellone, ci avviciniamo alla nuova stagione pieni di aspettative per le novità che il calciomercato ci potrà regalare. Quest’anno però nel calcio mondiale ci saranno anche delle significative modifiche che cambieranno le regole del gioco.


Lo scorso 2 Marzo si è riunito ad Aberdeen, in Scozia, l‘IFAB il depositario delle regole del calcio. In questa sede, sono state annunciate le nuove regole del gioco che sono entrate in vigore il 1 giugno 2019, valide per la nuova stagione . Queste regole, a detta dell’associazione, sono dirette a velocizzare il gioco, limitare le perdite di tempo e puntualizzare delle regole già presenti.

I cambiamenti più importanti sono:


FALLO DI MANO: dalla prossima stagioneil fallo di mano sarà sanzionato seguendo questi criteri: volontarietà del gesto, larghezza e altezza delle braccia dal busto (meglio nota come regola delle 6 ad orologio). Per quanto riguarda i gol segnati con un qualsiasi tocco di mano sarà sempre annullato, non tenendo più di conto la volontarietà del gesto.

RIMESSA DAL FONDO: viene modificata la regola sulla rimessa del portiere: ai fini della validità non sarà più necessario l’uscita della palla dall’area di rigore. Nota importante, anche l’attaccante può intercettare la palla prima che esca dall’area di rigore. 

La nuova regola sulla rimessa applicata nel Campionato Brasiliano, dove è già in vigore.


CARTELLINI GIALLI: saranno introdotte le ammonizioni per gli allenatori, eguagliandoli così ai giocatori in campo.

CARTELLI GIALLI BIS: per far concretizzare il vantaggio da quest’anno si potranno battere le punizioni prima che l’arbitro estragga i cartellini. Le ammonizioni o espulsioni saranno recuperate a fine azione.

BARRIERA: sulle punizioni i giocatori della squadra in attacco non potranno più inserirsi nella barriera avversaria e dovranno stare ad 1 metro da quest’ultima.


SOSTITUZIONI: per evitare le perdite di tempo, da quest’anno non sarà più richiesto effettuare la sostituzione a metà campo. Il giocatore sostituito dovrà uscire dal terreno di gioco nel punto più vicino a lui.


CALCI DI RIGORE: il portiere sul tiro dagli undici era libero di muoversi sulla linea di porta mantenendo entrambi i piedi sulla linea di porta , d’ora in avanti potrà avere solo un piede sulla linea di porta e avanzare di un passo. La VAR potrà intervenire per verificare la posizione del portiere e decidere sulla ripetizione.

Non saranno di certo regole che stravolgeranno il gioco, ma certamente aumenteranno lo spettacolo ed elimineranno sempre di più i tempi morti del gioco. Dopo l’introduzione del Var, il progetto di rinnovamento del calcio continua.