Rieccoci con il Viaggio Verdeoro, per analizzare le rimanenti due squadre di Rio de Janeiro: Vasco da Gama e Botafogo (di Flamengo e Fluminense abbiamo parlato qui).

Vasco da Gama

Il Vasco venne fondato nel 1898 da immigrati portoghesi, ed ancora oggi è la squadra legata alla comunità iberica.
Questo club storico, che vanta nel Palmares 4 titoli nazionali, 1 Copa do Brasil, 1 Copa Libertadores ed 1 Copa Mercosur (antenata della Copa Sudamericana), negli ultimi anni non sta attraversando un buon periodo, essendo costantemente in lotta per non retrocedere.

L’Estadio Sao Januario

Il club, che gioca le partite di casa nello stadio Sao Januario (ma le più importanti al Maracanà), è guidato da Vanderlei Luxemburgo, allenatore giramondo che in passato ha seduto anche sulla panchina del Real Madrid.

Capitano del club cruzmaltino è Leandro Castan, ex difensore della Roma, che in questa stagione è già a quota 2 gol ed 1 assist.
Vice capitano, nonché vero jolly della squadra, è il terzino Yago Pikachu: questo giocatore di 168 cm è in grado di giocare anche come mezz’ala e come esterno, su entrambe le fasce, ed è il rigorista della squadra.

La rosa del Vasco non spicca per talento, ma un giocatore in questa stagione si è messo in mostra, tanto da essere considerato in patria il futuro craque verdeoro: parliamo del 2002 Talles Magno, da tenere d’occhio nell’imminente Coppa del Mondo U17. Nato come attaccante centrale, si sta adattando a giocare sulla fascia sinistra, per convivere con Marrony, l’altro talentino (1999) del Vasco, su cui ha messo gli occhi il Bayern Monaco.

Talles Magno e Reinier (Flamengo), guideranno il Brasile nella Coppa del Mondo Sub17

Botafogo

Anche il Botafogo nasce come società di canottaggio, nel 1894, nell’omonimo quartiere di Rio de Janeiro. Squadra di campioni come Garrincha, vanta ben 23 titoli carioca (unica squadra a vincere il campionato statale in tre secoli diversi), ma a livello nazionale solamente 1 Brasileirao ed 1 Copa do Brasil.

La squadra bianconera, guidata dal traghettatore Bruno Lazaroni, gioca le partite casalinghe nell’Estadio Nilton Santos, e si trova a metà classifica in campionato, dopo esser stata eliminata in Copa Libertadores agli Ottavi dai connazionali dell’Atletico Mineiro.

A difendere la porta del Botafogo troviamo Roberto “Gatito” Fernandez, estremo difensore della Nazionale Paraguayana nonché uno dei migliori portieri del Sud America.

Oltre Gatito i due migliori giocatori del “Glorioso” sono Alex Santana, centrocampista del 1995 che ha messo a segno 5 reti in 15 presenze, e l’immortale Diego Souza. Chi segue il Brasileirao non può non conoscere questo attaccante 34enne, che in carriera ha vestito la maglia di ben 10 squadre brasiliane, oltre quelle in Europa di Benfica e Metalist.

Classifica e Marcatori

Dall’applicazione SofaScore
Ben tre dei primi quattro marcatori giocano nel Flamengo, la squadra che sta monopolizzando il campionato (fonte SofaScore)